Paneuropa

Paneuropa

Geografia e storia di un'idea

  • Curatori: G. Lizza
  • Marchio:UTET Università
  • Anno:2004
  • ISBN:9788860082053
  • Pagine:240
  • Prezzo:€ 24,00

AcquistaRichiedi copia saggio Aggiungi ai preferiti

Abstract

Il concetto di Europa non ha fondamento geografico, ma si articola su una combinazione di elementi di natura politica, culturale, religiosa ed economica. L’Europa, infatti, è una penisola del continente asiatico a esso saldamente unita a oriente attraverso l’istmo ponto-balcanico. Dunque, il continente europeo è tale solo convenzionalmente.
Ma se geograficamente l’Europa è solo un’espressione convenzionale, che cosa significa essere europei? Quali sono le nostre origini? Definire l’identità di un popolo o di più popoli insieme significa rifarsi alle radici del loro passato, alla storia, all’economia, all’acquisizione di valori comuni, alla religione nonché alla percezione della loro stessa esistenza. Molti, da Machiavelli in poi, hanno tentato di risalire alle radici culturali di tale identità, sviluppando punti di vista diversi ma concordi nel ritenere che l’organizzazione collettiva, i comportamenti sociali, i valori europei, i regimi politici hanno conferito al nostro continente una peculiarità specifica che, pur esprimendosi in diversi processi storici è approdata a una società comune: la società europea.
Oggi finalmente stiamo, faticosamente, cercando di costruire la casa comune di tutti gli europei, una casa che non sia solo limitata all’ambito monetario, ma che riesca concretamente a rinsaldare i legami di tutti i «popoli europei». Paneuropa, grazie ai contributi dei migliori esperti della materia, affronta in uno sguardo globale i principali limiti e problemi che tormentano oggi l’Unione, soprattutto dopo il recentissimo allargamento a Est. Il libro curato da Gianfranco Lizza si impone così come una vera e propria guida per capire dove sta andando l’Europa e quale possa essere il suo ruolo tra i grandi protagonisti della politica e dell’economia del XXI secolo.